Soldatini e zighe

Stampa

Roberto Soldatini è una persona che non è semplice presentare.

Non è semplice se per presentare una persona si deve dire, come si usa, chi è questa persona spiegando che cosa fa.

Di Roberto, si possono dire molte cose: è l’armatore di un Moody 44, una barca molto bella e molto inglese, disegnata da Bill Dixon e fatta per navigare.

E’ anche un navigatore sufficientemente esperto da dire che non si finisce mai di imparare quando si va a vela.

Un navigatore solitario che vive nella sua barca e che passa sei mesi in un porto (Napoli) e sei mesi a giro per il Mediterraneo.

Un raffinato violoncellista e un direttore di orchestra.

Un attore e un regista.

Uno scrittore: ha scritto due libri molto belli: La musica del mareSinfonie mediterranee, entrambi editi da Nutrimenti (Roma), il primo nel 2014 e il secondo nel 2016.

Parlare di Roberto Soldatini, insomma, è molto difficile: per dire qualcosa, si trascura qualcos’altro e quindi è più giusto, forse, limitarsi a dire che Roberto è una persona da conoscere, una persona che siamo molto felici di ospitare allo Yacht Club di Livorno, sabato 8 ottobre.

Soldatini presenterà il suo libro e suonerà il suo meraviglioso violoncello.

Si lascerà conoscere dai nostri soci e dai soci della Lega Navale – Sezione di Livorno e da quelli del Circolo Nautico di Livorno con cui abbiamo organizzato questa serata.

Il 9 ottobre, Soldatini parteciperà a Zighe a Vela dando un contributo importante alla manifestazione.

Per il resto, il costo della cena è di 20 euro e la serata inizierà alle sette con la presentazione del libro e il concerto.

Come sempre, nessun dress code.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*