Il primo rally del Club (Corsica Wild Side)

Potremmo dire un successo.

Sono partite tre barche: Tattoo (armatore Gianluca Solazzo); Ossirina (Marco Tadini); Altrove (Gian Luca Conti).

Prima notte a Portovecchio, in Capraia.

Secondo giorno: Santa Maria, in Corsica.

Terzo giorno: Centuri, con cena a base di cozze e zuppa di pesce.

Di qui, Saint Florant e lì incontro con Fryu (Gian Maria Brancoli) e Amalonda (Virgilio Magrini).

Poco tempo, prima di ridossare a Fiume Santu e aspettare la libecciata (quaranta nodi) con Matamamoa (Roberto Bimbi) e Clan (Claudio Paoli).

Quattro giorni e di nuovo a Livorno, più o meno senza tappe.

Il bello di questo rally è stato essere insieme: tutti hanno aiutato tutti e il brutto tempo che sarebbe stato davvero una noia se fossimo stati da soli è stato una occasione per scoprirsi.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*