Documenti sociali (Il link allo statuto e al regolamento interno)

STATUTO SOCIALE – EDIZIONE 2005

Il presente Statuto è stato approvato dall’Assemblea Straordinaria dello Yacht Club Livorno in data 24 aprile 2004 e dal Consiglio Federale della F.I.V. in data 25 febbraio 2005.

Clicca sull’immagine per scaricare lo statuto in formato .pdf.

 Lo statuto YCL

REGOLAMENTO INTERNO – Edizione 2010

La presente edizione del Regolamento Interno è stata approvata dal Consiglio Direttivo dello Yacht Club Livorno nella seduta del 3 marzo 2010.

Regolamento Interno Yacht Club Livorno


A disposizione dei soci alcuni documenti ad essi riservati:

VERBALE ASSEMBLEA 21 MARZO 2009

In prima convocazione, alle ore 14, non si ha il numero legale. In seconda convocazione, alle ore 16, sono presenti, come da lista allegata, n. 62 aventi diritto di voto, 18 dei quali per delega. Essendo 138 gli aventi diritto al voto, l’assemblea è in numero legale sia per la parte ordinaria che straordinaria.

L’assemblea è aperta dal Segretario Generale Sgherri, che porge le scuse del Presidente Spadolini per la sua imprevista assenza, e propone di nominare l’amm. Ficarra presidente e Lombardi segretario. L’assemblea approva all’unanimità.

PARTE STRAORDINARIA
o.d.g.: Modifiche statutarie artt. 3 – 14 – 16 – 21 – 22 -31

Il Consigliere Frediani presenta le modifiche proposte dal Consiglio Direttivo.

Art. 3 – Scopi: Brovedani propone di sostituire alla dizione “culturali e sportive” quella di “ed attività” in quanto meno limitativa. L’Assemblea approva questa modifica e, con 1 voto contrario, la modifica dell’art. 3.

Art. 16 – Integrazione numero componenti Consiglio Direttivo; Art. 21 – Collegio dei Revisori dei Conti,  comma 5; Art. 22 – Collegio dei Probiviri, comma 8: Brovedani propone di eliminare il proposto ripescaggio di soci non votati dall’Assemblea, in quanto in conflitto con il nostro stesso Statuto e con le leggi cui deve ispirarsi (L.413/97, L.289/02 art.90, L. 128/04). Dopo breve discussione, alla quale partecipano Tarantino, Friso, Moscardini e Allegrini, tutti in accordo con Brovedani, l’assemblea non approva la proposta di modifica.

Artt. 14 – Organi Sociali;  Art. 21 – Collegio dei Revisori dei Conti, comma 2; Art. 22 –  Collegio dei Probiviri, comma 2, Art. 31: Brovedani si dice contrario ad estendere il mandato dei Consigliere a 4 anni, in quanto al momento inopportuno per complessità e conflittualità dello scenario esterno e per l’attuale debolezza organizzativa del nostro esecutivo. Propone quindi la seguente controproposta:
·        mantenere, per ora, mandato biennale
·        dare mandato al Consiglio di valutare e, per quanto possibile, realizzare:
·        rafforzamento CONSIGLIO con istituzione mansionario singole funzioni e relativi poteri, responsabilità, budget di spesa e con controllo ex post dell’esecuzione delle iniziative deliberate,
·        rafforzamento SEGRETERIA con maggior aiuto di qualche Consigliere o con aiuto stipendiato,
·        revisione completa STATUTO e REGOLAMENTO (vecchio di 20anni),
·        possibilità di assumere PERSONALITA’ GIURIDICA per ottenere perfetta autonomia patrimoniale (difficile e molto costoso assicurarsi contro eventuali ricorsi nei confronti delle persone fisiche del Presidente e dei Consiglieri), maggior peso contrattuale, accesso al credito sportivo.
Sgherri sostiene di non concordare con Brovedani, preferendo mantenere il più possibile una struttura dilettantistica.
L’assemblea non approva la controproposta di Brovedani, pur esprimendo, attraverso il suo presidente, l’opportunità di una maggior, anche se limitata, organizzazione.
Su proposta di Friso, l’assemblea delibera di sostituire la dizione “nuova elezione” con “precedente elezione”.
L’assemblea approva le modifiche in oggetto, con 11 contrari ed 1 astenuto.
Friso propone di ridurre da 3 a 2 i possibili mandati consecutivi.
L’assemblea approva la proposta, con 13 contrari. Le modifiche approvate sono riportate in allegato la presente verbale.

La Parte Straordinaria dell’Assemblea termina alle ore 17.15, quando inizia la

PARTE ORDINARIA
o.d.g.:
·      Relazione del Presidente
·      Bilancio Consuntivo 2008. Presentazione, discussione, relazione del Collegio dei Revisori dei Conti ed approvazione – Bilancio di previsione per il 2009: Presentazione, discussione ed approvazione.
·      Nomine Collegio elettorale
·      Elezione degli Organi Sociali
·      Varie ed eventuali.

Ficarra espone la relazione del Consiglio Direttivo sull’attività 2008, con particolare riguardo ai seguenti argomenti:
·        Attività sociale
·        Trofeo Accademia Navale
·        Situazione della sede
·        Problema della delocalizzazione degli ormeggi
·        Scuola di Vela.
Per quest’ultimo punto invita Brovedani, come responsabile della scuola, ad esporre la situazione. Brovedani fa notare in particolare come, da bilancio, i costi diretti della scuola vela siano ampiamente compensati dai suoi introiti, e dà la parola al Socio e istruttore Santalena, che espone la situazione e le diverse attività (anche a livello cittadino) in corso di svolgimento e in programma.
Sassetti invita il prossimo consiglio direttivo a cercare di ottenere un maggior coinvolgimento delle mogli dei soci nell’attività sociali.
Brovedani comunica che il socio Augusto Spalletti-Panzieri darà in prestito un pianoforte per la sede. L’assemblea approfitta della presenza di Spalletti-Panzeri per rivolgergli un caloroso ringraziamento.
Friso chiede al prossimo Consiglio Direttivo di prestare la massima attenzione alle voci relative ai problemi per organizzare l’edizione 2010 del TAN, e invita a cercare di ridurre la parte a terra del Trofeo, ritornando alla predominanza della parte sportiva.
Braun chiede chiarimenti sulla futura situazione degli ormeggi. Ficarra fa notare che da questo punto di vista l’attività del Consiglio sia stata continua e intensa, ma allo stato attuale non vi è nessuna certezza.
Brovedani sostiene la necessità di rafforzare i contatti con Azimut-Benetti.
Ghio si chiede quali siano i mezzi con i quali il Club potrebbe rafforzare la sua posizione nei confronti delle “autorità”, cercando di muoversi in quella direzione.
Moscardini concorda con Ghio e indica la necessità di un accordo con gli altri circoli e le autorità locali per definire come essere coinvolti nello sviluppo dell’area.
Spalletti esprime la convinzione che al momento sia difficile definire gli interlocutori, essendo la situazione molto confusa, ma che, proprio per questo, è opportuno mantenere contatti con tutti (istituzionali e privati).
Al termine della discussione, l’assemblea approva all’unanimità la relazione del Consiglio Direttivo, invitando il prossimo Consiglio a tenere presente quanto emerso dalla presente assemblea.

Il Tesoriere Frediani illustra il Bilancio consuntivo 2008.
Brovedani legge la relazione del Collegio dei Revisori dei conti.
Ghio chiede il costo finale del “gazebo” rispetto a quelli preventivati. Frediani indica un incremento rispetto ai preventivi di circa il 50%, comprensivo però della sistemazione delle aree esterne.
Brovedani sollecita il nuovo Consiglio Direttivo ad accantonare l’importo del TRF in un fondo comune d’investimento senza rischio o simile strumento.
Sassetti prospetta un miglior utilizzo dei posti barca nei periodi in cui gli assegnatari sono assenti. A questo riguardo emerge la necessità (indicata da Sgherri) di una maggior cura dei soci nel comunicare i periodi in cui non saranno presenti all’ormeggio, nonostante sia già obbligatorio comunicare questi periodi.
Brovedani si chiede se il Consiglio contemplava una tangibile manifestazione di riconoscenza al socio ing. Baldi che si è occupato della direzione lavori gazebo. Ficarra dà una risposta negativa, valida anche per l’analogo aiuto ricevuto dal socio ing. Ciaponi per le autorizzazioni ai progetti.
Il Bilancio consuntivo 2008 è quindi approvato con 1 astenuto e tutti gli altri favorevoli.

Il Tesoriere Frediani illustra il Bilancio di previsione 2009.
Tarantino propone l’acquisto di nuovi tavoli e sedie per la sede.
Il Bilancio di previsione 2009 è quindi approvato con 1 astenuto e tutti gli altri favorevoli.

Su indicazione di Brovedani, l’amm. Ficarra propone all’assemblea la nomina a Commodoro, per i meriti sportivi ripetuti da moltissimi anni, del socio Lombardi. L’assemblea approva per acclamazione.

L’assemblea nomina scrutatori Luigi Rocchi e Laura Pannocchia.

I nuovi soci presenti vengono presentati all’assemblea, che dà loro il benvenuto.

L’assemblea termina alle ore 17.40 con l’apertura delle votazioni degli organi sociali.

I risultati delle votazioni, come da verbale della commissione elettorale, sono i seguenti:

Schede scrutinate: 60               Valide: 60                    Nulle: 0

Consiglio Direttivo:
Eletti
Spadolini            55
Sgherri               54
Frediani             47
Lombardi           42
Moscardini         39
Bimbi                  38
Ceccarelli          36
Baldi                   35
Teti                    32
Seguono:
Giordano            22
Mazzei               20
Laletta               19
Hamon                16
Tarlini                 12
Carle                  11
Ficara                  3
Santalena             1

Collegio dei Revisori dei Conti:
Eletti
Colosimo            55
Carlesi               49
Brovedani          40
Seguono:
Guerrini              19
Carle                     2
Moscardini           2
Braun                    1

Collegio dei Probiviri:
Eletti
Conti                  54
Caturelli             48
Ghio                    47
Seguono:
Pratesi                4
Ficarra                3
Drago                  2
Franzoni             1
Benedetti            1

Il Presidente dell’Assemblea                                                   il Segretario dell’Assemblea
Amm. Salvatore Ficarra                                                          Ing. Giovanni Lombardi


 

YACHT CLUB LIVORNO        
Bilancio Preventivo 2009 rev. 0
Ricavi e profitti cons. 2007 cons. 2008 diff. 2008-2007 Prevent. 2009
Residuo da esercizio 2008 514,73
Quote sociali 54.720,00 68.250,00 13.530,00 66.000,00
Quote ormeggio 157.111,80 174.428,65 17.316,85 175.000,00
Quote rimessaggio 4.107,61 1.395,00 -2.712,61 3.000,00
Quote ingresso nuovi soci 15.495,00 2.386,00 -13.109,00 10.000,00
Assegnazione ormeggi 10.350,00 10.350,00 0,00 0,00
Ricavo ormeggio temporaneo soci 24.214,61 3.115,00 -21.099,61 6.000,00
Ricavo ormeggio temporaneo ospiti e rimessaggio 22.576,35 29.068,56 6.492,21 30.000,00
Ricavo scuola vela 11.905,00 4.566,66 -7.338,34 10.000,00
Una tantum deliberata da assemblea per riqualificazione sede 27.300,00 2.200,00 -25.100,00 0,00
TAN 24.200,00 46.827,90 22.627,90 30.000,00
Rimborso utenze gestore 11.461,71 21.273,49 9.811,78 22.000,00
Varie (interessi attivi cc e poste, abbuoni attivi, sopravv. Attive) 5.434,81 2.173,75 -3.261,06 2.485,27
Perdite-
Totale 368.876,89 366.035,01 -2.841,88 355.000,00
Costi Cons. 2007 Cons 2008 diff 2008-2007 Preven. 2009
Costi banchina e piazzale diretti, utenze, consumi 31.080,73 16.400,42 -14.680,31 18.000,00
Costi sede diretti, utenze, compreso consumi del gestore 42.986,81 36.194,70 -6.792,11 35.000,00
Costi personale 137.119,93 145.825,27 8.705,34 150.000,00
Collaboratori sportivi 7.500,00 7.046,00 -454,00 8.000,00
Costi attività sportiva 10.616,03 7.892,34 -2.723,69 8.000,00
Costi TAN 24.843,68 50.952,71 26.109,03 26.000,00
Costi scuola vela 8.018,70 7.566,79 -451,91 8.000,00
Demanio 504,00 12.712,83 12.208,83 12.500,00
Imposte e tributi correnti 5.920,34 5.877,49 -42,85 6.000,00
Consulenze professionali e avvocati 10.177,92 10.959,36 781,44 10.000,00
Assicurazioni 5.319,71 5.411,25 91,54 8.000,00
Spese generali (servizi, consulenze, assicurazioni, amministrazione, cancelleria) 12.219,10 16.582,75 4.363,65 14.000,00
Spese promozioni ricreative 9.061,36 9.061,36 10.000,00
Interessi e spese bancarie, IVA ecc 1.281,76 1.642,79 361,03 1.000,00
Ammortamenti 24.620,85 24.680,62 59,77 34.000,00
Accantonamento x concessione demaniale 2007 12.000,00 0,00 -12.000,00 0,00
Perdite su crediti soci ritenute inesigibili 9.190,00 1.000,00 -8.190,00 1.000,00
Sopravvenienze passive ed altri oneri 1.819,38 5.072,60 3.253,22 2.000,00
Irap ed IRES 3.663,00 2.641,00 -1.022,00 2.000,00
Fondo gestionale 0,00 0,00 1.500,00
Perdite /Residui 514,73
Totale 348.881,94 368.035,01 19.153,07 355.000,00
   

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Relazione del Consiglio Direttivo alla Situazione 2008
Situazione Patrimoniale ed Economica al 31 dicembre 2008

Relazione al Bilancio consuntivo anno 2007
Bilancio consuntivo anno 2007

Relazione al Bilancio preventivo anno 2008
Bilancio preventivo anno 2008 


C I R C O L A R I

ULTIMA CIRCOLARE

Ai Soci dello
Yacht Club Livorno
Loro Sedi

Livorno, 5 marzo 2009

Oggetto:          Convocazione Assemblea Straordinaria e Straordinaria

Cari Amici,

       Ai sensi dell’ari. 11 del nostro Statuto è convocata presso la Sede Sociale l’Assemblea Straor­dinaria e Ordinaria dei Soci per il giorno

Sabato. 21 marzo 2009
alle ore 14:00 in prima convocazione e alle ore 16:00 in seconda convocazione con il seguente
Ordine del Giorno:

A)        Nomina del Segretario dell’Assemblea
PARTE STRAORDINARIA
1.   Modifiche statuarie artt. 3-14-16-21-22-31
PARTE ORDINARIA
Relazione del Presidente uscente sull’attività 2008
1.      Bilancio Consuntivo 2008: Presentazione, discussione, relazione del Collegio dei Revisori dei Conti ed approvazione – Bilancio di Previsione per il 2009: Presentazione, discussione ed appro­vazione,
2.      Nomine Collegio elettorale
3.      Elezioni degli Organi Sociali
4.      Varie ed eventuali

Ricordo che, a norma di Statuto:
–          tutti i Soci, di maggiore età ed in regola con il pagamento delle quote e canoni sociali, hanno diritto di partecipare all’Assemblea,
–          ogni Socio che non potesse intervenire personalmente può farsi rappresentare da altro Socio avente diritto di voto mediante delega scritta (modulo in calce),
–          ogni Socio non può essere portatore di più di una delega.

YACHT CLUB LIVORNO

DELEGA
II sottoscritto Socio …………………………………………………………………………………………
non potendo intervenire personalmente all’Assemblea Straordinaria e Ordinaria dello YACHT CLUB LIVORNO di sabato 21 marzo 2009,
delega, il Socio ………………………………………………………………………………………………….                a rappresentarlo in Assemblea.

Data ………………………….                              Firma …………………………………………

Alla riunione assembleare seguirà, verso le 19:30, un aperitivo offerto dal Club con la presentazione dei nuovi Soci.
I Soci che lo desiderano potranno poi trattenersi a cena prenotando alla Segreteria (tel. fisso del­la Sede: 0586. 89 61 42 )al prezzo fisso di EUR 25,00 a persona, oppure à la carte al prezzo da concorda­re.
Copia del Bilancio Consuntivo 2008 e del Bilancio Preventivo 2009 sono esposti all’Albo Socia­le e sono consultabili sul nostro sito www.ycl.it, . Copia di tali documenti può anche essere richiesta presso la nostra Segreteria.
Spero di poter dare i benvenuto a tutti i nuovi Soci e confido in una partecipazione davvero am­pia per la quale sin d’ora vi ringrazio.
Cordiali saluti a tutti e arrivederci a sabato 21 marzo.

Il Presidente
(Arch. Tommaso Spadolini)

MODIFICHE STATUTO DA SOTTOPORRE AD APPROVAZIONE ASSEMBLEA 2009
Proposte di Modifica allo statuto YCL approvate nel Consiglio YCL del 3 febbraio 2009
Per tutti gli articoli non citati non si propongono variazioni rispetto alla edizione del 2005

Soluzione attuale Modifica proposta
Art. 3) Scopi
…………………
D) promuovere, organizzare e partecipare ad iniziative di sup­porto alla promozione ed immagine del club e dei suoi scopi
Art. 3 Scopi
……………….
D) promuovere, organizzare, partecipare ad iniziative culturali e
sportive che siano di supporto alla promozione ed immagine del club e dei suoi scopi
Art 14 ) Organi Sociali
………………
3) Gli organi sociali rimangono in carica fino all’approvazione del bilancio relativo al secondo esercizio sociale successivo alla loro nomina.
I componenti non possono essere eletti per più di tre mandati consecutivi, la cui durata complessiva non dovrà pertanto su­perare la data di approvazione del bilancio relativo al sesto esercizio sociale successivo a quello durante il quale sono stati eletti.
In caso di decadenza anticipata di un Consiglio, è peraltro in­teso che il nuovo Consiglio eletto resterà in carica a) fino alla fine del biennio in corso se la decadenza si verificherà durante il primo esercizio del mandato e b) fino alla fine del biennio successivo se la decadenza si verificherà durante il secondo esercizio del mandato.-
Art 14 ) Organi Sociali
……………………
3) Gli organi sociali rimangono in carica fino all’approvazione del bilancio relativo al quarto esercizio sociale successivo alla loro nomina.
I componenti non possono essere eletti per più di tre mandati consecutivi, la cui durata complessiva non dovrà pertanto supe­rare la data di approvazione del bilancio relativo al dodicesimo esercizio sociale successivo a quello durante il quale sono stati eletti.
In caso di decadenza anticipata di un Consiglio il nuovo Consi­glio eletto dura fino alla approvazione del quarto bilancio dal­la nuova elezione
Art. 16) Integrazione numero componenti Consiglio Diret­tivo
………………..
3) Nel caso la cooptazione non sia possibile, si procede ad elezione parziale alla prima Assemblea Ordinaria utile il cui ordine del giorno conterrà anche la elezione dei Consiglieri mancanti
Art. 16) Integrazione numero componenti Consiglio Diretti­vo
…………………………….
3) Nel caso la cooptazione non sia possibile, il Consiglio su proposta Presidente può proporre uno dei soci anche se non votato alla precedente Assemblea a ricoprire la carica del Consigliere mancante. Tale nomina dovrà essere ratificata dalla successiva Assemblea Ordinaria con inserimento all’ordine del giorno della richiesta di ratifica
Art 21) Collegio dei Revisori dei Conti
………………….
2)…………………. per lo stesso periodo di due esercizi sociali……………..
5)……. Ove la cooptazione non fosse possibile..
Art 21) Collegio dei Revisori dei Conti
…………………….
2)…………………. per lo stesso periodo di quattro esercizi sociali……………..
5)……… Ove la cooptazione non sia possibile, il Consiglio su proposta Presidente può proporre uno dei soci anche se non votato alla precedente Assemblea a ricoprire la carica del
Consigliere mancante. Tale nomina dovrà essere ratificata dalla successiva Assemblea Ordinaria con inserimento all’ordine del giorno della richiesta di ratifica
Art 22) Collegio dei Probiviri
……………………………..
2)…………………… per lo stesso periodo di due esercizi sociali
8)             ove la cooptazione non fosse possibile
Art 22) Collegio dei Probiviri
………………………….
2)…………………… per lo stesso periodo di quattro esercizi sociali
8)            Ove la cooptazione non sia possibile, il Consi­glio su proposta Presidente può proporre uno dei soci anche se non votato alla precedente Assemblea a ricoprire la carica del Consigliere mancante. Tale nomina dovrà essere ratificata dalla successiva Assemblea Ordinaria con inserimento all’ordine del giorno della richiesta di ratifica.
Art 31) Disposizioni transitorie
1)………………..
Gli eletti il 13 settembre 2003.
Art 31) Disposizioni transitorie
1)………………..
Gli eletti il a marzo 2009 rimaranno in carica per i primi due anni e dopo approvazione del presente statuto da parte della FFV la loro elezione assumerà validità per altri due anni automatica­mente.

 

 

 

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*